Marketing Social Media

I Social Media nel 2022: cosa dobbiamo aspettarci?

Nuovo anno tramite display di smartphone, come metafora dei Social Media nel 2022 protagonisti

Fine anno è sempre quel momento in cui bisogna sedersi a tavolino per tirare le somme di ciò che è stato e programmare il nuovo. In tutti gli ambiti, ma qui parliamo solamente dei Social Media!

Il 2021 sta volgendo al termine e con lui salutiamo un anno denso di cambiamenti all’interno del mondo Social Media. Il 2022 che ci attende, vedrà probabilmente ancora grandi novità in un mondo sempre più connesso e virtuale. La direzione, oggi, è chiara.

In questo articolo, perciò, ripercorriamo assieme i principali cambiamenti per i Social Media e prepariamo una lista di 5 buoni propositi per l’anno che verrà!

I principali cambiamenti dei Social Media nel 2021

L’anno che ci stiamo lasciando alle spalle è stato un vortice di cambiamenti costante. L’ho anticipato e adesso lo confermo; per noi che lavoriamo quotidianamente sui Social Media è stato un anno per niente noioso, anzi! Alcuni cambiamenti hanno impattato in maniera decisiva sulla parte di advertising e altri ancora sui Social di casa Zuckerberg.

Ho deciso di presentare i principali cambiamenti dell’ultimo anno, punto per punto.

I Video di Instagram

Questa estate, Instagram, tramite il suo leader Adam Mosseri, ha svelato pubblicamente un po’ di “segreti” sul suo algoritmo.

Il 30 giugno 2021, infatti, vengono pronunciate le parole che cambiano il mondo Instagram: “Changes Coming to Video 📺 ! We’re no longer just a square photo-sharing app.” (Modifiche in arrivo ai video. Non siamo più solo un’app per la condivisione di foto quadrate)

Instagram cambia volto, si trasforma sempre più in una piattaforma di intrattenimento dove i video la fanno da padrona. Probabile che su questa evoluzione abbia influito il successo non indifferente di TikTok e Zuckerberg sia corso ai ripari, mettendo al centro dell’attenzione degli utenti i video.

Diciamo addio al formato IGTV, ma nasce un nuovo feed legato ai video, ora più semplici da postare oltre naturalmente al feed dedicato esclusivamente al formato Reels.

La Map Search su Instagram

Sempre su Instagram, è stata implementata una funzione differente dall’impostazione classica del social media, quale la ricerca su mappa, direttamente da Instagram, per scoprire i le attività nelle vicinanze come ristoranti, bar, officine meccaniche, ecc.

Questa è una novità degli ultimi mesi, non ancora tutti i profili ne sono dotati, ma la logica è chiara: Instagram segue i trend e vuole trattenere su un’unica piattaforma l’utente diventando anche un motore di ricerca. 

Altro punto a favore è la possibilità di fare Lead Generation anche senza avere un sito web. Significa impiegare un solo canale come strumento di acquisizione e gestione di contatti. Ciò evita dispersione di utenti “spendenti” su altri canali.

Aggiornamento IOS 14

E, sempre nel 2021, è arrivata una grande batosta per gli advertiser, quella che potremmo definire come la novità più rivoluzionaria e turbolenta dell’anno: gli utenti Apple possono decidere se farsi tracciare o meno lungo le loro esperienze online.

E i dati sono chiari: più dell’80% ha deciso di non farsi tracciare e questo ha avuto un grande impatto sull’advertising online. Noi Marketers abbiamo avuto un periodo di grandi riflessioni: il modo di fare adv sui social è cambiato, ma soprattutto è cambiato il modo di leggere i dati e di tagettizzare le nostre audience.

Vedendolo dalla parte dei business è più difficile tracciare tutte le conversioni dalle ads, i costi sono aumentati, ma il gioco ne vale ancora la candela, e come! Ritornano, però, prepotentemente rilevanti i temi dell’organico e della strategia integrata, in assenza della quale non si riesce più ad essere competitivi.

I 5 Buoni Propositi per il lavoro sui Social Media nel 2022

Se il passato è stato, a dir poco turbolento, è inevitabile cominciare a progettare il futuro. Vediamo, perciò, insieme, i 5 elementi da tenere in particolare considerazione nell’anno che verrà.

Intrattenere con i video

Come già detto anche la piattaforma Instagram sta puntando molto sul formato video, ma non solo lei. I Social Media tendono ad essere sempre più piattaforme di intrattenimento e gli utenti diventano sempre più pigri e distratti: il video è quello che ci vuole!

La piattaforma nata per condividere video, Tik Tok, è ormai uno tra i Social Media maggiormente utilizzati, soprattutto dagli utenti più giovani. 

Quindi nel 2022 bisognerà cercare di introdurre una strategia video all’interno del piano dei contenuti. Ma attenzione: non video lunghi e noiosi, ma video brevi e creativi per intrattenere, gli Short Video, come lo stesso Youtube sta testando.

Rendere Whatsapp sempre più protagonista

Non hai ancora introdotto WhatsApp Business nella tua strategia? È ora di iniziare a farlo!

Il nuovo Meta oramai da tempo sta cercando di unire le 3 piattaforme (Facebook, Instagram e WhatsApp) nella possibilità di impiegarle congiuntamente per un’unica strategia di marketing.

È sempre più facile e necessario legare il numero WhatsApp Business alle pagine Facebook e agli account Instagram. Tramite WhatsApp potrai relazionarti con i tuoi clienti o possibili clienti con l’applicazione di messaggistica più usata in assoluto in Italia.

Investire in E-commerce e shop

Oramai è un dato assodato che la pandemia, e in particolare, il lockdown hanno fatto schizzare l’e-commerce alle stelle.

Ma a due anni dall’inizio della pandemia possiamo dire che questo trend è finito? I dati ci dicono di no!

Oramai la maggior parte dei consumatori ha preso l’abitudine di consultare l’online prima di acquistare e in molti casi acquistare online. Un dato molto interessante arriva dai più giovani: la fascia d’età tra i 16 e i 24 anni quando fa ricerche su un brand, lo fa tramite i social media piuttosto che con un motore di ricerca come Google. Ecco un motivo in più per essere presenti sui Social Media nel 2022.

Ma torniamo all’e-commerce. È stato annunciato diverse volte e probabilmente avverrà proprio nel nuovo anno: la possibilità di acquistare direttamente da Facebook e Instagram e perché no, anche da WhatsApp.

Questa possibilità rivoluzionerà l’acquisto online: molto più semplice, immediato e alla portata di tutti i business.

Se anche tu hai un esercizio commerciale di vendita al dettaglio il mio suggerimento non è assolutamente di abbassare la saracinesca, ma, in parallelo al negozio fisico, implementare ed iniziare a prendere confidenza con lo shop delle piattaforme Meta per non arrivare tardi all’appuntamento.

Lo shop di Facebook e Instagram non ha costi ingenti come l’apertura di un sito e-commerce, ma devi capire come funziona e come gestirlo al meglio. Non lasciarti sfuggire l’occasione!

Puntare sulla Local Search e il Cliente Locale

La Map Search introdotta da Instagram è solo una delle novità che portano a dire che la ricerca locale sarà centrale nel prossimo anno.

Anche in questo caso la pandemia ha accellerato i trend in atto: le ricerche sul motore di ricerca Google legate a “vicino a me” sono esplose nel periodo pandemico e continuano ad essere centrali. Piattaforme come Instagram hanno quindi implementato ciò che si può vedere come un concorrente di Google Maps.

Ma in casa Zuckerberg però non si vuole puntare solo su Instagram; infatti, in Brasile c’è una versione in rollout per la ricerca local tramite WhatsApp. Chissà quando arriverà anche da noi. In generale, il local acquisterà sempre più importanza e quindi devi essere pronto a farti trovare.

Considerare TikTok tra i principali Social Media

Un report sui social media di Hootsuite molto seguito, afferma che il Social Media del futuro prossimo sarà Tik Tok.

Nessuno può negare la rapida crescita di Tik Tok, ma questo vuole dire che devi mollare tutto ed aprire Tik Tok? Assolutamente NO!

Come abbiamo sempre detto il primo passo è studiare il business e dove sono presenti i clienti e i possibili clienti. Devi cercare i canali social più adatti ai tuoi obiettivi di business. Facebook e Instagram rimangono le piattaforme più frequentate, dove ancora oggi i consumatori si aspettano di trovarti.

Concentrati quindi sulle o sulla piattaforma che è capace di portarti risultati concreti di business. Il consiglio è quello di iniziare a dare un’occhiata ai Social Media meno tradizionali, su cui investire tempo e risorse consapevolmente.

Mi auguro di averti fornito qualche stimolo per ragionare su una nuova strategia per il 2022. Ricorda però la cosa più importante perché tutto funzioni al meglio: la strategia social deve essere integrata con le altre attività di marketing del tuo business.  

Ci vediamo tra un anno per tirare di nuovo le somme e scoprire se questi 5 buoni propositi abbiano funzionato. Buon anno!

Author

Laura Sordello