Over 10 years we helping companies reach their financial and branding goals. Onum is a values-driven SEO agency dedicated.

CONTACTS
Business Marketing SEO

Le cose importanti per la mappa di Google (come farsi trovare con Google My Business)

Ormai c’è sempre più consapevolezza (ma a mio parere non ancora sufficiente) dell’importanza della mappa di Google. E lo sanno soprattutto coloro che con la mappa ci lavorano e si rendono conto di quanti clienti arrivino perché gli utenti scoprono la loro attività in questo modo.
Sono anche convinto che sia questo il momento di lavorarci e arrivare tra i primi: quando tutti si accorgeranno dei numeri pazzeschi che questo strumento genera, allora dovranno scalzarci e sarà un arduo lavoro.

Sarebbe bello esserci con la tua mappa per alcune ricerche degli utenti, non è vero?
Ecco allora alcune indicazioni di massima che se segui daranno sicuramente qualche frutto.

La mappa si rivolge ai clienti
Entra nell’ottica che la mappa serve per dare delle informazioni sulla tua attività agli utenti.
Fai in modo che visitandola possano prendere le informazioni giuste e aggiornate.
Quando fai una modifica chiediti se questa può essere utile per chi ti trova su Google.
Sempre in quest’ottica rispondi sempre alle recensioni: un tuo utente/cliente ha scritto su di te e non sarebbe educato non rispondere, no?

Il tuo profilo aggiornato
Google sta investendo molto su questo strumento e quasi settimanalmente si possono trovare dei campi “nuovi” da compilare. Torna ogni tanto sul tuo profilo e assicurati di aver compilato tutti i campi.
Stai attento agli orari standard (una delle funzionalità più viste dagli utenti) e a quelli speciali nei giorni di festa: se sei aperto in alcuni giorni festivi, segnalalo a Google, ti premierà.
Cura bene la tua presentazione spiegando cosa e come lo fai.

Le foto
Inserisci foto del tuo locale regolarmente. Se riesci, fai in modo che la foto non sia troppo “pesante” cercando di diminuirne la dimensione (lato lungo 1000/1200 pixel).
Non importa se le foto non sono professionali! Falle il meglio possibile e sarà sufficiente.

Le recensioni
Sii proattivo a chiedere recensioni: utili per coloro che non ti conoscono, e utili per crescere sulla ricerca di Google.
Da Google My Business puoi ottenere un link che rimanda direttamente alla recensione della tua attività.
Le parole che usano gli utenti nelle recensioni sono importanti: è un’indicazione a Google su quello che fai. Cerca quindi di dare una traccia a chi lo chiedi: quale servizio o prodotto hai avuto da me? Come ti sei trovato? Ecc.

La presenza sul web
Le citazioni e menzioni della tua attività sul web sono un monito a Google per fargli capire che la tua attività è popolare. Assicurati che il tuo nome, indirizzo e numero di telefono siano scritti sempre in maniera identica.
“Ma certo, il mio numero è sempre quello”, potresti aver pensato. Si, ma lo stesso numero lo puoi scrivere, per esempio:
333 3249713
+ 39 333 3249713
3333249713
….

Con quali ricerche farsi trovare
Non sempre Google restituisce anche la mappa per le ricerche degli utenti: se si fanno ricerche con la parola “online” probabilmente non ci saranno.
Conoscere con quali ricerche la nostra mappa potrebbe essere tra quei 3 posti disponibili sulla ricerca Google diventa importante per concentrarci solo su quello che ci interessa.
Come conoscere queste ricerche? Chiedi a Google! Si, vai su Google, digita la frase e controlla se ci sono mappe tra i risultati.
Una volta individuate queste ricerche, fai in modo che i tuoi testi sulla mappa “parlino” di quei topic.

I post
I post sono utili per far conoscere le novità della tua attività e Google apprezza molto il suo inserimento! Durano 6 giorni e poi non sono più pubblicati. Suggerisco di inserirne almeno uno a settimana.

Il sito Web
Google visita anche il sito per capire meglio la tua attività. Assicurati quindi che sul sito sia ben spiegato e chiaro quello che fai e che offri. Inserisci una pagina FAQ e scrivi per i clienti.

Strumenti Google gratuiti e utili

Sul web trovi moltissimi tool e software gratuiti per analizzare l’andamento del tuo sito. Google ne fornisce molti, ma qui parlerò di 2 strumenti in particolare: Analytics e Google Search Consolle.

Analytics
Analytics ci fornisce le statistiche del sito web.
Possiamo costruirci il nostro cliente tipo anche da qui. Età, sesso, zona geografica e sezioni o pagine più visitate ci danno delle buone indicazioni su chi sia il nostro target online.

Idee di Marketing Locale che Apprezzerai

Gli imprenditori locali, sempre di più, capiscono che la pubblicità online è fondamentale. Il problema, a volte, è la mancanza di idee tra social, pay per click, content marketing, motori di ricerca, ecc.
Ecco allora alcuni spunti e suggerimenti divisi in 6 categorie principali:

Pubblicità locale su Facebook e Google

Spesso le attività locali hanno un budget limitato e può sembrare strano che i primi suggerimenti siano sulla pubblicità a pagamento, ma identificato il target giusto, il roi potrebbe essere molto positivo.

Googla ADS

Google, uno dei principali motori di ricerca al mondo, ti consente di riferirti ai potenziali clienti nella tua zona con annunci pay-per-click. Con questa piattaforma, puoi eseguire il classico risultato del motore di ricerca Google Ad, Google Service Ads, Google Shopping Ads e molto altro.
Con Google ADS andiamo ad intercettare una domanda consapevole: l’utente sa di avere un problema e vuole risolverlo.
Inoltre, nel medio e lungo periodo, si possono avere risultati meno tangibili delle vendite, come il riconoscimento del brand.

Una funzionalità interessante di Google ADS è il raggio a cui far apparire i propri banner: puoi scegliere un raggio dalla tua attività!
Supponiamo per esempi che tu abbia un’attività per cui i clienti sono disposti a spostarsi fino a 5 km per venire da te.
Potresti quindi creare 5 campagne rispettivamente con raggio 1-2-3-4-5 km da te.
Fai partire le campagne e, quando hai un po’ di dati, analizza i risultati. Potresti scoprire che 5 km è un raggio troppo lungo e che la campagna che converte meglio è quella a 2 km. Aumenta il budget su quest’utima a scapito di quella a 5 km!

Annunci Facebook

La pubblicazione di annunci Facebook aiuterà la crescita della tua attività. Gli utenti vedono la tua presenza sul proprio feed e quando avranno bisogno dei tuoi prodotti o servizi, probabilmente ti contatteranno.
I tuoi clienti non sono su Facebbok? Che tu faccia BtoC o BtoB parli sempre con delle persone! E’ molto probabile che esse abbiano un account Facebook.

Con gli annunci Facebook sfrutti un’opportunità che le grandi aziende non hanno: non possono, in larga scala, creare degli annunci iperlocalizzati per ciascuna delle loro sedi. Ecco allora che ti suggerisco di inserire il cap, il telefono e la tua posizione negli annunci.

Con la creazione degli annunci, sai cosa ha letto l’utente che clicca. Crea una pagina di atterraggio ad hoc per i tuoi annunci e includi un chiaro invito all’azione, usa immagini descrittive, inserisci un testo che risponda alle faq dei tuoi clienti…testa più soluzioni.

Utilizza il remarketing per generare recensioni, gli utenti le adorano! Fai in modo che gli utenti parlino di te.

Usa anche immagini del tuo locale visto da fuori. Le persone potrebbero memorizzarlo e distinguerlo meglio.

Mappa Google

Google migliora costantemente la mappa delle attività e le persone la consultano moltissimo. Assicurati di avere una mappa curata, con informazioni aggiornate e giuste, con le immagini più appropriate. (link all’articolo mappa)

SEO

Potresti pensare di avere pagine specifiche per ogni quartiere che servi. In questo modo potresti essere tra i primi risultati per quelle ricerche che includono in nome del quartiere.
Dare informazioni locali aiuta Google a capire la tua dimensione.

e-mail marketing

Se hai un’attività locale a contatto con le persone, non ti sarà difficile avere degli indirizzi mail di coloro che sono entrati da te.
L’e-mail marketing è un canale molto potente per dare tue notizie e far sapere novità, promozioni, eventi, ecc!
Non inviare solo comunicazioni commerciali, ma alternale a quelle in cui dai delle informazioni utili.

Come promuoversi
Se dici tu i tuoi punti di forza sei poco credibile: hai mai trovato il fruttivendolo dire che le sue mele non sono buone?
Ma potresti usare le recensioni positive! Inseriscile nei tuoi annunci e lascia che siano i clienti i tuoi primi ambasciatori. In fondo gli utenti amano leggere le recensioni…fai in modo che lo facciano.

Le persone amano le cose gratis: organizza un concorso sui social con un piccolo omaggio. Basta poco, un piccolo oggetto o sconto e ti stupirai di come le persone faranno a gara per averlo. Per questo, e non solo, sfrutta gli eventi Facebook.

Entra in contatto con influencer locali, potresti avere buone soddisfazioni.

Stai attento al calendario: quasi ogni giorno c’è la giornata mondiale del… Sfrutta le giornate che si riferiscono al tuo settore con comunicazioni puntuali.

Sponsorizzazioni locali, giornali, volantini, ecc sono altre cose off-line che ti suggerisco di testare.

Queste sono solo alcuni suggerimenti da mettere in pratica o da cui prendere spunto, ma la sostanza è “distinguiti dalla concorrenza a seconda delle tue peculiarità”.

Author

Mauro Sordello